pixel

Un sito web professionale ha 3 fasi che lo caratterizzano. Se vogliamo chiamarlo davvero sito “Professionale”.
1) PRIMA: una fase di analisi del cliente e del settore del cliente. Per capire come lavora e come vorrebbe lavorare.
2) DURANTE: una fase di sviluppo del sito web attraverso un design su misura, un copy (testi) e una selezione di materiale fotografico dedicato.
3) DOPO: una fase di online marketing che possa portare traffico di qualità al sito stesso e quindi potenziali clienti.

Se un sito web non rispetta queste 3 semplici fasi, non è un sito web degno di nota. Punto.
Te lo dico per esperienza. Più di 20 anni direi che possono bastare, che dici?
Perciò mettiti bene in testa, caro imprenditore, che se vuoi avere uno strumento che davvero ti porta visibilità e risultati, non puoi prescindere nemmeno da una delle fasi appena elencate.

Ovviamente ci potranno essere imprenditori che mi dicono: “Ma a me serve solo un sito di presentazione…
E non hai idea di quanti me ne sono capitati. Davvero tantissimi.
Posso affermare che quelli che hanno voluto rispettare le 3 fasi elencate sopra li posso contare sulle dita di una mano.

Perchè?
Perchè ognuno di loro (di quelli che volevano solo un sito di presentazione) non ha saputo vedere oltre. Si è fermato davanti alle spese che avrebbe dovuto sostenere, al budget troppo alto che avrebbe dovuto investire per avere tra le mani un lavoro professionalmente corretto e performante.
Spesso hanno compreso il mio punto di vista. Così come altrettante volte hanno fatto finta di nulla. A loro bastava poter dire di avere un sito e stop. Solo per il gusto di sfoggiarlo, un pò come fai quando hai una macchina nuova o un abito di marca e devi fare il tuo show in società per far sapere a tutti che anche tu ce l’hai.

Il tempo come sempre, ha dato loro le risposte che non volevano ascoltare…
Alcuni hanno chiuso attività. Altri si sono ravveduti. Altri ancora hanno proseguito nel loro micro cosmo privo di realtà e concretezza.

Immagina di avere tra le mani una Ferrari testa rossa. Nuova fiammante.
E poi di mettere sulla Ferrari un motore di una Cinquecento. Non me ne voglia la Fiat ma l’esempio è essenziale.
Non avresti le stesse prestazioni che potresti avere se la Ferrari avesse il suo motore. Quindi velocità, performance, qualità di guida, ecc.

Stessa cosa vale per un sito web.
Hai un bellissimo sito, con una grafica spettacolare. Tutti ti dicono quanto è figo, quanto è bello da vedere e da navigare. Puoi sfoggiarlo con i tuoi clienti e con i tuoi amici.
Ma poi? Cosa hai davvero tra le mani?
Una Ferrari con il motore di una Cinquecento.
Questa è la realtà amico mio.

Il prima, il durante e il dopo sono fondamentali. Sono dei passaggi imprescindibili per ottenere seriamente dei risultati quando sei online.
Ed essere online non vuol dire solo fare bella figura con chi conosci, ma trovare nuovi clienti che sappiano apprezzare quello che fai, ciò che vendi, quello che potresti fare per loro.
Essere online vuol dire comunicare costantemente in modo corretto, pubblicizzare te stesso per portare traffico ai tuoi prodotti / servizi, dare valore al tuo spazio virtuale.

Prova a vederla in questo modo:
Il prima è come quando conosci una persona per la prima volta e impari a capire quali sono i suoi pensieri e come e cosa tu potresti fare per lei.
Il durante è quando vivi con questa persona tutti i giorni e davvero la conosci nel concreto e lavori assieme a lei per riuscire a condividere il mondo con lei.
Il dopo è quando hai una certa consapevolezza dell’altra persona e oramai non hai più bisogno nemmeno di parlare per capirti con lei, tutto nasce naturale e ogni cosa arriva perchè avete imparato a stare assieme nel modo corretto.

Forse anche questo esempio è in grado di farti capire davvero quello che è il mio punto di vista.
Il  mio intento in fin dei conti non è quello di farti spendere di più. Perchè diciamoci la verità, spendi di più prima e durante… ma dopo la spesa diventa commisurata ai risultati e se il lavoro è fatto bene i riscontri arrivano in termini di contatti, di vendite, di pubblicità.
E poi per quale cavolo di motivo dovresti fare un sito spettacolare se a vederlo sono in pochi? Che senso ha?
I tempi cambiano e la percezione e la funzione degli strumenti online cambia. È in atto una vera rivoluzione, credimi.

Ci vuole tempo. Questo si. Se una delle domande che ti vengono in mente è questa hai già la mia risposta.
Quanto tempo? Non lo so. Non lo posso sapere finchè non faccio una prima analisi della tua attività. E forse nemmeno in questo caso riesco a capire davvero quanto tempo ci vuole per dare una svolta alla tua attività. E sono sincero. Poco mi importa di raccontarti balle.

Ci sono strumenti “più veloci” come gli annunci su Google o Facebook che ti possono portare traffico immediato al sito. Ce ne sono altri “più lenti” come la SEO che ti permette di arrivare primo sui motori di ricerca e qui devi aspettare almeno 5/6 mesi prima di vedere risultati ottimali.

Ma in ogni caso il “dopo” è vitale.
Perchè se non c’è un dopo non ci potrà mai essere nemmeno troppa ragione di esserci un “prima” o un “durante”.
Questa è l’unica certezza che ho imparato.

 

Condividi la news