pixel

Sono sempre stato convinto che tutto ciò che accade nella mia vita succede “PER ME” e non “A ME“.
Ed è una differenza abissale. Pensateci bene.

Ci sono cose che accadono, cose negative e positive.
Ogni volta ci si lascia sopraffare dal proprio ego e si pensa che ogni avvenimento sia solo per noi, che succede solo a noi.

Ci va male un affare di lavoro? Succede solo a noi!
Guadagniamo con la vendita di un prodotto appena lanciato sul mercato? Succede solo a noi!
Negativo o positivo non c’è differenza. A volte quasi non lo distinguiamo.

Non riusciamo quasi mai a distaccarci dal concetto dell’IO assoluto. Non vediamo quasi mai le cose, gli avvenimenti, in maniera distaccata e razionale.
Tendiamo sempre a Reagire alle cose, anzichè Agire per noi stessi e per anticiparle.

Percui se ci va male un affare cerchiamo di reagire perchè tanto succede sempre a noi e non c’è soluzione.
Guadagniamo tantissimo da una vendita e ci sentiamo invincibili perchè succede sempre a noi e non abbiamo il timore che prima o poi andrà male, non siamo preparati alla sconfitta.

L’ego annebbia la mente, le scelte, la capacità di comprendere non tanto il perchè del fatto che le cose “accadono a noi”, ma il fatto che le cose “accadono per noi”.
Accadono a noi se abbiamo sempre “reazioni” a ciò che è positivo o negativo.
Poche volte ci preoccupiamo di “agire” prima di “reagire”.

L’azione viene prima.
È oculata, strategica, frutto di esperienza e volontà, di fatica e riflessione.
La reazione viene dopo. È ritardataria, tappabuchi, destabilizzante, non sempre corretta, troppo istintiva, per nulla ragionata.

Se riuscite ad intuire che tutto quanto accade perchè l’avete voluto voi e che quindi accade “per voi”, per una vostra azione, per una vostra determinazione, per un vostro agire… allora siete liberi! Ma liberi sul serio!

Quante volte in passato ho reagito anzichè agito? Ho perso il conto!
Ma mi è servito a cambiare me stesso. A capire sul serio che non serve a nulla l’attesa spasmodica di ciò che non arriva mai, non serve a nulla il tentennamento davanti alle scelte che in fin dei conti sono proprio lì davanti al nostro naso, non serve a nulla ripetere a sé stessi “ci penso domani” oppure “lo faccio domani” o ancora peggio “lo farò domani”.

Bisogna lavorare su sé stessi, questo è fondamentale. 
Ma non è sempre ovvio per chiunque. Per tutti quelli che vorrebbero farcela ma che aspettano, per poi tentare di raddrizzare un affare, di rimettere in sesto un’attività, di ritrovare un sogno che avevano lasciato nel cassetto per domani.

So che la fuori ci sono migliaia di imprenditori che ci provano, alcuni sono dei gran lavoratori, probabilmente più di quanti possa immaginare.
Del resto ne incontro tanti, durante il mio lavoro di tutti i giorni, durante gli incontri agli eventi, mentre navigo sul web e leggo le loro parole, i loro pensieri, le loro storie.
Ci provano e mi rendo conto, da spettatore inerme, che hanno la soluzione davanti a loro ma che spesso non se ne rendono conto.
Potrebbero avere i mezzi, le vie d’uscita, le possibilità e le capacità straordinarie e nascoste di Agire per loro stessi.
Ma gli passano vicino, li sfiorano, … e nemmeno se ne accorgono di quale occasione hanno e di quante opportunità potrebbero afferrare.

In quanti non conoscono gli strumenti adatti per fare business? In quanti non sanno che ci sono possibilità di comunicare in modo migliore ma si limitano a credere di essere “superiori a tutti” e allora finiscono per reagire difronte ai fallimenti e aimè a volte non possono più porvi rimedio?

Troppi imprenditori reagiscono quando il loro prodotto non vende quanto vorrebbero, perdendo tanto tempo a domandarsi dove hanno realmente sbagliato e allora ogni flusso di reazioni li porta ad altri errori spesso irreparabili: perdita di reputazione, svalutazione del brand, budget gettato via per campagne pubblicitarie prive di senso e di analisi.

Pochi imprenditori Agiscono quando sono agli albori della loro attività. Pochi studiano, perfezionano, delegano e si affidano a chi li potrebbe aiutare nella loro scalata verso il successo professionale.
Li vedo e li conto sulle dita di una mano a volte… Sono in pochi a fare la differenza. E sono pronto a scommettere che è tutta gente che Agisce.

Quindi cari imprenditori, quando avete dubbi sul vostro presente, sul vostro futuro e su tutto ciò che vi tiene ancorati ad una realtà che non cambia mai, provate a domandare a voi stessi se in questo momento state subendo le cose che vi accadono e state peggiorando le cose reagendo a tale condizione.

Domandatevi se non sia davvero giunto il momento di non perdere più tempo prezioso e cominciare a garantire a voi stessi che AGIRE è la soluzione, agire subito.
Fatelo “Per voi!” Fatelo per la vostra libertà!

 

Condividi la news